Un incontro…da lontano.

La maggior parte delle persone che incontri nella tua vita sono un miscuglio di sensazioni,desideri e paure che non immaginiamo minimamente…dietro un involucro superficiale fatto da carne ed ossa c’è sempre qualcosa nascosto,qualcosa che difficilmente potremo capire o addirittura leggere…;
 
Dicono che "gli occhi sono lo specchio dell’anima" ma in questa frase poco ci credo,perchè penso che tutto nella vita si possa mascherare e gli occhi non sono altro che una maschera proprio per nascondere ciò che si ha dentro,che difficilmente viene fuori con le persone che conosci da poco,e a volte anche con chi conosci da tanto tempo…a volte siamo anche consapevoli di conoscere noi stessi davvero poco,ma esigiamo di conoscere gli altri molto più profondamente di quanto possiamo effettivamente pensarlo senza mai tener conto di quanto quella persona sia aperta con noi.
 
Irrimediabilmente questa vita ci permette di conoscere persone che non avremmo mai conosciute,se non per una serie di eventi fortunosi o che si voglia malvagi,e a volte non si conosce chi magari vorremmo davvero nel profondo del nostro cuore,vuoi per nostra volontà,per sua,o per cause di forza maggiore…e poi ti rendi conto che nella tua vita devi fare il conto non delle persone che effettivamente hai incontrato,ma quante ne hai conosciute veramente e quante di queste ti sono rimaste accanto anche nei momenti di tuo dolore e giunti a questo punto un velo meramente triste si avvale della sua presenza nella tua mente…se ti fermi un secondo a riflettere puoi cercare di immaginare quante persone ancora non hai conosciuto nella tua vita,centinaia,migliaia…ed il mondo ti appare davvero come una scatola gigante dove gli oggetti al suo interno per una coincidenza si incontrano,ma gli altri…quelli che stanno agli antipodi non si incontreranno mai…e magari qualke oggetto che intravede da lontano la presenza di un altro nel punto esattamente opposto al suo inizia ad interessarsi…cerca di avvicinarsi combattendo tra la presenza degli altri oggetti che non fanno altro che ostacolarne il suo percorso…si dibatte,si intestardisce…e poi capisce che davvero non può mai arrivare a toccarlo…se quell’altro oggetto non muove un passo verso di lui…lei lo vede…lui cerca,fa davvero tutto per arrivare a lei…ma lei non si muove…guarda,sorride e volge il suo tenero sguardo altrove…il movimento del suo capo,leggero e forse anche sensato è la morte di colui che guarda…combattendo…cercando di raggiungerla…;
 
non sapremo mai quanto sia sensata la nostra lotta fino a quando non saremo convinti che sia per una giusta causaogni lotta ha un suo significato…la lotta della vita comprende tante cose…quella che più stimola l’interesse è la lotta per un pò d’amore…chi è che nella vita non ricerca il suo angolo dove ogni tanto ama rifugiarsi…il suo angolo dove poter trarre un pò di amore…un pò di attenzioni,un pò di conforto…nelle giornate tristi,solitarie…malinconiche…e bhè..tante persone…ma tante altre non hanno nulla dove rifiugiarsi..e si trovano magari davanti ad uno specchio a parlare alla persona che dovrebbe capirli di più…dovrebbe…guardando quegli occhi,sorridono…ma poi un’emozione nascosta a loro stessi li porta ad abbassare lo sguardo come in una sorta di resa…la resa per non essere riusciti a vincere quella battaglia…e ritornano ad essere i comuni mortali di sempre..sperando come sempre l’avvento di un raggio di sole nella loro oramai dimenticata vita…ma quel raggio tarda ad arrivare,ma lo si aspetta sempre come la prima volta.
 
Amare e vivere non è impossibile…ma per vivere bisogna amare chi è dentro te.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Un incontro…da lontano.

  1. smile ha detto:

    cIaOoo wow mi so fatta un po di commentini arretrati hihi ma qst intervento m ha colpita davvero tanto..1 per la metafora degli oggettini nella scatola..ingegnosa^^..e 2..perchè hai espresso a mio parere un\’enorme verità!! Spesso mi sono chiesta se dietro i nuovi incontri c è un fondo di progetto superiore o è davvero frutto di un caso nonostante tante piccole coincidenze.. però la soluzione chi la saprà mai 😛 l\’importante è conoscere le persone giuste alla fine hihi bhe..nn so te .. ma io nello sguardo di chi conosco riesco a leggere davvero tanto..è cm se gli occhi fossero davvero una porticina verso l\’anima di chi ti sta di fronte.. ovviamente la porticina è aperta solo se chi ci dimora lo ha permesso 🙂 Fatto sta che "se non ami..non esisti" .. non c è niente da fa l\’uomo è fatto per amare una persona , una cosa cara …qlsiasi cosa…ma deve amare!!bhe concludo dicendo che qst intervento è doc , compliment^^ anche se la vena di tristezza c è sempre.. CiAoOOo

  2. adri ha detto:

    caro ciro…prima di tutto mi devo ricordare di commentarti…nn di intervenire nel tuo blog,xkè quelli li fai prima tu e solo tu. e poi di parlare a te ,nn scrivere un libro dove mi rivolgo ad un entità astratta. questo commento mi ha colpito mio carissimo amico…riportandomi un po inditro nel tempo…cioè agli anni in cui nn mi amavo il massimo,e dove ricercavo il mio piccolo pezzettino di cielo senza purtroppo trovarlo…mi sarei accontentata di un angolo. ma nn riuscivo a trovarlo solo xke prima dovevo riuscire a trovare me stessa. ora sto bene anke se nn so se mi sono trovata ancora del tutto…c\’e una un altra parte di me da qualke parte,della mia anima e finkè nn riuscirò a scovarla il puzzle rimane a metà. poi se nn si troverà,be cerkero di vivere a metà tutta la vita,anke xke alla fine questo discorso vale un po x tutti,molti sono costretti,molti ci riescono…vedro di riuscirci anke io sempre con la tormentata irrequietezza però di dare adito ai miei pensieri e liberarli..xfar si poi si librino nel cielo. quella e la sensazione ke ho quando li butto fuori.Sempre. nel tuo intervento citi persone estranee al nostro mondo..a cui sentiamo in un certo modo di essere irrimediabilmente legate..e cio mi fa venire in mente quante volte e stato piu facile x me confidarmi con una xsona estranea ke con una ke conoscevo benissimo…xro delle volte anke la xsona estranea puo conoscerti meglio di tutti..proprio xke ti guarda x la prima volta…come te stesso la mattina. la presunzione ke abbiamo di voler conoscere gli altri ccantonando noi stessi e illimitata..e volte sarebbe meglio riuscire a scavare nel profondo di noi..e tutto sarebbe piu facile con gli altri.ho cominciato a capire l\’amore quando ho cominciato ad amarmi. e li ho cominciato a desiderarlo,aspettarlo,sperarlo…con forza interiore,ma intanto il tempo passava …e l\’amore verso m stessa si trasformava in fame. ke trabocca quasi…si perde x strada..e forse solo tu caro ciro puoi capire quanto una cosa tipo la poesia e cosi tanta in una persona tanto ke nn si riesce a tenerlo tutto dentro di se. gia..ma fino a quando? ho paura ke un gg si perda tutto e con quello la mia voglia di dare emozioni e scrivere…quella dannata paura nn mi passa. quella di svegliarmi un gg e sentire ke nulla piu mi tocca. invece no,preferisco ancora toccare il dolore con mano…x quanto possa essere violento , e sentire la sua aggressiva dolcezza prima di piangere ke diventare arida e superficiale.voglio lottare come dici tu…xke questo nn accada.e l\’unico modo e continuare a nn smettere di amare,sperare sognare,partendo da me amarmi anke x i miei errori e sbagli…nel bene e nel male anke qulli sono io.caro ciro ,amico fidato…amare e vivere nn e impossibile,allora io ti dico ke voglio vivere x amare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...