…e mi dissero che lo dovevo sussurrare…

Si riavvolgono i pensieri nella mente…fervide immagini ripercorrono le mete della mia vita…a tempo di musica si muovono seguendo il profilo di un lago…riempito di acqua calda che sfiora candide rose al suo passaggio…i pensieri cattivi sono come quel sasso che penetra in quelle acque calme,mai mosse,troppo tenere al suo contatto…si aprono…e sfere concentriche si espandono dal punto esatto in cui il sasso è diventato parte di quel grande contenitore naturale di acqua calda….;
 
Troppe parole tristi hanno attraversato troppo spesso questo mio "diario" personale,e nonostante tutto…dopo i vari consigli di chi magari di sfuggita mi legge e mi invita ad essere più felice,più ottimista o almeno di farlo emergere di più da ciò che scrivo,resto lo stesso del mio parere…che non tutte le parole che nascono tristi portano quella malinconia della loro etimologia ma possono anche vestire un ruolo diverso a seconda del contesto e dell’uso.Da sempre ho preferito aprire i miei pensieri,che spesso nascevano in momenti strani della mia vita e che riuscivo a concentrare in un intervento su questo blog, a tutti coloro che erano disposti a capire il vero significato delle mie parole,di non lasciarsi solo impressionare dalla tristezza,dall’eterna malinconia che quelle parole potevano portare superficialmente..come una maschera che non offre possibilità di essere fraintesa…perchè quelle parole,quei pensieri volevano,e vogliono solo essere letti,ascoltati,sussurrati…cercano una speranza in due occhi…che ne scrutano semplicemente il loro senso…in due orecchie…che cercano riparo dalle bugie quotidiane che prendono il volo dalle labbra di troppe persone…;
 
Oramai viviamo in un mondo che non permette a nessuno di leggere facilmente ciò che esprime una persona,cosa trasmette quando scrive,cosa prova quando legge…il più delle volte le emozioni sono celate,nascoste…e si ha paura di mostrarle,per non risultare deboli agli occhi di chi ci scruta,di chi ci osserva da tempo…;
ogni emozione viene nascosta anche a noi stessi,abbiamo paura che quella sensazione ci abbracci per sempre,che non ci abbandoni mai più e abbiamo solo voglia di essere sempre gli stessi,agli occhi di tutti…troppo comuni,troppo superficiali per essere presi in considerazione…;
 
Come sempre,accantono per troppo tempo i sogni di scrittura che per tanto tempo mi hanno contraddistinto,in una sorta di magica virtù che mi accompagnava 2-3 volte al mese e che dava sollievo agli occhi di chi ogni tanto passa di qui a leggermi…ogni tanto vivo un momento di sconforto interiore che non mi permette,anzi che non permette al mio animo gentile di carpire il momento adatto per poter scrivere,non riuscivo a filtrare le emozioni che mi hanno sempre spinto sotto le dolci note di una canzone,di un motivo a dipingere queste bianche pagine virtuali di questo mio solitario blog; ma i momenti brutti nascono per permettere alla nostra forza di volontà di guardare oltre il temporale,di bagnare ancora una volta gli occhi ma di andare avanti,come sempre abbiamo fatto,non senza timori, e di lasciarci andare su quello che è il nostro cammino,troveremo tante altre difficoltà,ed a volte saremo così scoraggiati che guardando la notte pensiamo che il sole del domani non potrà mai sorgere e dare luce a quella nostra vita piena di sgradite emozioni,di persone false che si erano avvicendate come in una sorta di staffetta a chi era più bravo a farti soffrire…Ogni cosa in questa strana vita ha un suo significato,ha sempre un suo significato…basta trovarlo.
 
Lascio una frase che racchiude ciò che ho voluto esprimere in queste mie parole.L’ho scritta in una strana sera,quando anche la luna,per paura di farmi versare ancora lacrime si nascose dietro le nuvole.
 
"La vita è come leggere un libro… tutti possono arrivare a sfogliare l’ultima pagina, ma pochi capiranno il significato di quelle precedenti."
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a …e mi dissero che lo dovevo sussurrare…

  1. adri ha detto:

    ciao caro amico. I pensieri piu belli nascono sempre in momenti strani,hai ragione. magari quando sei consapevole di poterli farli nascere.. quando nn si ha paura. Sapendo ke bene o male quei pensieri magari li condivideremo com fai un po col tuo blog..solo ke c\’e ki si limiterà a leggerli e basta e ki invece li condividerà davvero con te e magari chissà,avrà la fortuna di sentirli..molto raro oggi ke accada sentire qualcosa ke appartiene a qualcun altro. cmq vada rimarranno tuoi,tue creature. L\’unica cosa ke nn hai ancora paura di sentire..e l\’unica cosa x cui vale la pena lasciarsi andare…xkè l\’amore,le emozioni e tutti i sentimenti del mondo possono passare inosservvati sul nostro viso ke fa finta i nn sapere piu cosa sono ma sono ben vivi dentro,e com tu diesti"nn posso minimamente far capire all\’altro in quel momento ciò ke mi tormenta"…kiunque cela soffre e sente e ama e a voglia di essere amato piu degli altri. Magari dopo aver pianto da solo,tornerà a sorridere..cmq resta il fatto ke avrà pianto e lo sa solo lui. Farà battute sarà comico…e tutti o vedranno come il piu simpatico e tomo di tutti ma quando tornera a casa sapra solo lui cosa c\’e davvero e cosa desiderebbe e ki è veramente in fondo al suo cuore…la fiducia costa troppo xki la data ed e stato mal ripagato e anke un ti voglio bene costa troppo.. e AMARE e praticamente terrificante,terribile x ki ha sentito il suo cuore cadere e frantumarsi…quel dolore propio quell\’attimo è il piu doloroso..dove sai ke ti sei dato,hai dato ma nn vedevi ..e la\’altro nn vedeva quello ke vedevi tu oppure ke riuscivi. Allora prendiamo un altra parte di noi,e assieme agli altri usiamo quella,nn ke nn fossimo quelli…solo ke da soli nn lo siamo. Siamo quelli ke scrivono di notte,e ke aspettano il sole x andare a dormire xke nell\’attimo in cui albeggia porta via con se anke tutti i sogni ke abbiamo meditato,pensato,scritto,siamo quelli ke di fronte alle onde del mare ke si frantumano sugli scogli ci emozioniamo xke nn sappiamo dove inizia il cielo e dove finisce il mare…e ci rendiamo conto ke se nn c\’e un inizio e una fine quella cosa e infinita,immensa….siamo quelli ke lontano dagli altri piangiamo davanti a un film…e vorremmo scrivere nn xke ci leggano e basta ma x dire qualcosa di vero,sensato…un messaggio ke abbia un significato. Noi siamo peggio del mare e del cielo…la nostra vita e piena di 1000 vite..e nella vita si muore 100 volte..tocca a noi poi saper rinascere ma sicuramente mai nessuno riuscira a scoprirci fino in fondo…molti su questa terra riescono solo a conoscerci ,poki a sfiorare l\’essenza di noi,rari quelli a toccarci nel profondo. P.S. spero la luna si nasconda ancora,x nn farti piangere…e se proprio deve essere,spero sempre sia la scorciatoia x ritrovare il sorriso..a volte bisogna toccare il fondo,xriuscire a risalire. la vita è imprevedibile. SI, ecosi…basta solo trovare il siginificato. A.

  2. ♥ℓα яєgιиєттα ha detto:

    Non sai Quanto hai ragione… Tutti abbiamo paura di mostrare davvero quel che siamo… Quasi sempre ci nascondiamo dietro una maschera…. A Pro di che? La vita e\’ Breve… E Va vissuta in ogni sua forma…. Con tutte le sue sofferenze ,Gioie…… Ogni volta che leggo quel che scrivi mi perdo… Spesso descrivi il Mio stato d\’animo… Quel che provo in quel periodo…. Io non sono brava ad esprimermi come te …. Ma vorrei urlare tante cose al Mondo…. Vorrei far vedere quello che realmente sono alle xsone che non hanno mai capito niente di me…. Forse tu sei una delle poche xsone che conosce qualcosa del mio passato…. E Non mi Giudika ,Non mi Fa sentire Inferiore…. E Non pensar a chi leggendo non capisce…. Signifika che non capira\’ mai il Tuo modo Di Essere…. Continua a scrivere Quel che senti…. Dai forza anche a me di Leggere ancora…. Tvb!

  3. smile ha detto:

    Il velo di tristezza che spesso accompagnava le tue parole , hanno portato a conclusioni più o meno affrettate .. è vero .. quelle stesse parole volevano essere magari al contrario un atto proprio contro la tristezza che esprimevano .. ma le interpretazioni sono pur sempre soggettive e navigano in menti sempre piu occupate da altro anzicchè concentrate a percorrere a ritroso la strada per giungere al tuo disegno .. non c\’è forse una colpa in questo .. l\’importante è aiutare nel percorso a chi realmente stiamo parlando .. a chi realmente vogliamo che ci compenda .. perchè purtroppo sarà sempre così ; non accadrà mai che tutti possano arrivare al noi senza maschere .. al noi vero .. E adesso dopo questi torciamenti di neuroni XD ti do un mega salutooooooo ..continua a scrivere ^^ CiAoOoOo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...